Xiaomi rilascia il codice sorgente del kernel per Mi4i

Se recentemente hai seguito il portale delle notizie, potresti aver notato una maggiore attenzione (ma non intenzionale) ai nuovi dispositivi rilasciati dagli OEM cinesi. Questo perché molti di questi dispositivi sono in realtà grandi pezzi di tecnologia per il consumatore medio attento al prezzo, qualcuno che si concentra su funzionalità tanto quanto il "fattore bling" del dispositivo mentre effettua l'acquisto.

Tuttavia, guardando un punto di vista della comunità degli sviluppatori, i prodotti cinesi non sono stati al centro dell'attenzione degli sviluppatori per una buona ragione. Le aziende cinesi sono state tra i peggiori trasgressori della GPL, spesso saltando del tutto le pubblicazioni o ritardandole per ragioni che non hanno senso.

Xiaomi sembra che stia cercando di migliorare su questo aspetto, con l'ultimo rilascio del codice sorgente del kernel per Mi 4i. Dotato di uno Snapdragon 615 con 2 GB di RAM e un display FHD da 5, 5 "con una fotocamera posteriore da 13 MP, lo Xiaomi Mi 4i è disponibile per un prezzo di Rs. 12.999 ($ ​​205), rendendolo un acquisto piuttosto interessante. La disponibilità del codice sorgente del kernel rimuoverà definitivamente il dispositivo dalla lista nera degli utenti esperti.

Questa è sicuramente un'ottima notizia per i consumatori che hanno dovuto attendere quasi 2 mesi dopo il rilascio del dispositivo per ricevere il codice sorgente del kernel. Crediamo che in questo caso sia meglio tardi che mai.

Ottimo lavoro Xiaomi, speriamo che tu possa migliorare ulteriormente su questa strada!

Cosa ne pensi di questa mossa da Xiaomi? Credi che ci dovrebbero essere leggi e implementazioni più rigorose per la GPL? Facci sapere cosa ne pensi nei commenti qui sotto!

Continua a leggere per la relativa copertura: