Utilizzo dei controlli manuali della fotocamera: miglioramento della qualità e della versatilità della fotografia

Nelle ultime settimane, ho esplorato la fotografia mobile e mi sono sforzato di offrire ai nostri lettori alcuni consigli per la modifica delle proprie fotografie e riprese in RAW, e ho anche fatto valere gli smartphone moderni come strumenti preziosi in sé e per sé per chiunque sia interessato nell'esplorazione dell'arte.

Spero di aver aiutato i lettori a iniziare o continuare la loro esplorazione della fotografia dimostrando le capacità dei dispositivi già in tasca e fornendo suggerimenti per una migliore modifica delle foto scattate.

Manca questo omnibus, ovviamente, è una guida per gli utenti che non hanno esperienza con l'effettivo processo di acquisizione delle foto, che si tratti dello smartphone o di una fotocamera dedicata. Quasi tutte le telecamere commercializzate per la maggior parte dei consumatori moderni utilizzano le modalità automatiche per impostazione predefinita. Recentemente, le fotocamere Android sono state inoltre contrassegnate da un passaggio alle funzionalità del software "auto-HDR", una funzionalità che la linea Pixel di Google ha ampiamente diffuso tra i fan di Android a seguito di una raffica di (probabilmente meritato) elogio che è stato conferito al suo fotocamera dopo il rilascio.

Le modalità automatiche della fotocamera sono notevolmente migliorate nel tempo, ma qualsiasi fotografo con esperienza nelle impostazioni manuali sarà ben consapevole che una modalità fotocamera completamente automatica è nella migliore delle ipotesi uno strumento per tempi e luoghi specifici e nel peggiore dei casi un tentativo di stipare una vasta gamma di situazioni fotografiche in uno strumento adatto a tutti. Pertanto, una modalità fotocamera automatica può in definitiva deteriorare la qualità di tutte le foto scattate per motivi di semplicità dell'utente.

L'universalità delle fotocamere automatiche predefinite è in definitiva una profezia che si autoavvera, ed è difficile immaginare che i consumatori incentivano mai i produttori di dispositivi e software a promuovere la fotografia manuale. Il consumatore generale preferisce la facilità d'uso e un dispositivo che "funziona" su qualcosa che potrebbe richiedere regolazioni costanti. Ciò è comprensibile, tuttavia, un gran numero di dispositivi e applicazioni viene fornito con o supporta i controlli manuali della fotocamera.

Se hai mai lottato disperatamente contro una macchina fotografica automatica per produrre una foto accurata o desiderabile, fare il salto nella fotografia manuale ha il potenziale per trarne un vantaggio immenso. In genere è anche necessario scattare in modalità manuale se si desidera scattare in modalità RAW, cosa che in precedenza ho sostenuto come un vantaggio per la potenziale qualità della fotografia su smartphone. Quindi, ti guiderò attraverso come utilizzare i controlli manuali della fotocamera in modo da poter migliorare le tue abilità fotografiche.


Impostazioni della fotografia manuale

Se hai un dispositivo disponibile, apri la fotocamera e dai un'occhiata alle impostazioni o in qualsiasi altro menu presentato. Una volta trovate le impostazioni delle 'modalità' (Auto, Panorama, Timelapse, ecc.), Cerca un'opzione “Manuale” o qualcosa di simile in modo simile a quello.

La serie V di LG ha una modalità manuale ben accolta per i video, una rarità completa tra gli smartphone. (Danny Winget)

Modalità manuale di Huawei. (AnandTech)

LG è stata una delle prime a includere le impostazioni manuali complete della fotocamera nei propri dispositivi, a partire dal G3 e proseguendo con i dispositivi attuali. (LG)

OnePlus ha anche una solida fotocamera manuale. ()

Motorola supporta da tempo le impostazioni manuali della fotocamera. (DPReview)

Impostazioni manuali di Xiaomi. (Xiaomi)

Come si può vedere sopra, diversi produttori di dispositivi e la loro ( varia ) collezione di skin Android espongono le impostazioni manuali della fotocamera con un'ampia gamma di nomi di usabilità, utilità e impostazione. Per fortuna, la maggior parte sceglie di andare con i termini precisi e precisi normalmente utilizzati nella fotografia: ISO, velocità dell'otturatore (spesso indicato come un orologio o cronometro), bilanciamento del bianco (in genere WB), messa a fuoco manuale (di solito un quadrato tratteggiato) ed esposizione manuale tweaking (spesso una casella con un + e - al suo interno). È tuttavia probabile che ogni diversa implementazione sia diversa e alcune impostazioni manuali rinunceranno all'ottimizzazione dell'esposizione o aggiungeranno opzioni aggiuntive (come le impostazioni video manuali molto ben funzionanti di LG).

ISO

ISO basso (circa 350).

ISO elevato (circa 1500).

L'ISO è innanzitutto un prodotto dell'Organizzazione per gli standard internazionali, da cui l'acronimo. ISO è una scala standardizzata utilizzata nel settore delle fotocamere per misurare la sensibilità di un sensore alla luce . All'aumentare dell'ISO, aumenta anche la sensibilità alla luce, come illustrato nella foto sopra. Il mirino del mio OnePlus 3T mostra i punti salienti prodotti aumentando l'ISO in condizioni di molta luce.

Come regola generale per l'utilizzo dell'ISO, un ISO inferiore dovrebbe sempre essere il tuo obiettivo se stai tentando di produrre fotografie di alta qualità. Mentre ISO aumenta principalmente la sensibilità alla luce, una conseguenza di questa sensibilità è un aumento significativo del rumore dell'immagine. Questo è in parte ciò che rende la fotografia in condizioni di scarsa illuminazione molto più difficile della fotografia in condizioni con più luce, poiché qualsiasi modalità automatica della fotocamera aumenterà l'ISO, e quindi anche il rumore, in situazioni di scarsa illuminazione. Questo è intrinsecamente collegato alla velocità dell'otturatore.

Velocità dell'otturatore

Una velocità dell'otturatore di 1/100 di secondo. Le esposizioni più lunghe introducono più luce in un prodotto finale.

Una velocità dell'otturatore di 1/8000 di secondo. Qui si può vedere un'esposizione più rapida per produrre un'immagine più bilanciata.

Innestamente connesso all'obiettivo della manipolazione ISO è la velocità dell'otturatore, meglio compresa come la lunghezza dell'esposizione alla luce che riceverà una determinata immagine . La velocità dell'otturatore viene misurata in frazioni di secondo e la maggior parte delle fotocamere presenterà un intervallo di esposizione da 1/8000 di secondo a 30 secondi. Come per tutti gli aspetti della fotografia manuale, gli utenti scopriranno che ogni modifica delle impostazioni comporta altre modifiche che potrebbero essere meno desiderabili.

Con la lunghezza dell'esposizione, un'esposizione molto breve è ottimale per qualsiasi movimento, poiché ciò eviterà la sfocatura da movimento. Tuttavia, esposizioni più brevi, come 1/8000 come mostrato sopra, significano che il sensore di immagine riceverà solo una piccola quantità di luce. In condizioni di luminosità, questo è generalmente ottimale e aiuta a prevenire le luci soffiate, contribuendo anche a ridurre la sfocatura del movimento in caso di movimento nell'inquadratura.

Tuttavia, è spesso impossibile utilizzare esposizioni più veloci quando le condizioni di illuminazione sono più scure, ed è qui che l'ISO diventa un aspetto cruciale della fotografia in condizioni di scarsa illuminazione. Le telecamere automatiche, ad esempio, rileveranno ambienti con scarsa illuminazione e successivamente aumenteranno l'ISO per ridurre i tempi di esposizione il più breve possibile. I lettori potrebbero aver notato che le foto in condizioni di scarsa luminosità scattate sono spesso molto rumorose e talvolta sfocate o generalmente carenti di dettagli precisi.

Quando c'è poca luce disponibile per un sensore, deve produrre un tempo considerevolmente più lungo per produrre un'immagine utile. Ciò è buono in linea di principio, ma un'esposizione più lunga significa anche maggiori opportunità per le mani tremanti di un essere umano o per un soggetto in movimento di introdurre una notevole sfocatura. Le modalità automatiche della fotocamera cercano di impedire la ripresa di un'immagine sfocata aumentando l'ISO in modo aggressivo per consentire esposizioni più rapide e quindi si spera meno sfocatura.

Queste sono tutte cose preziose da tenere a mente mentre immergi i piedi nella fotografia manuale. La velocità dell'otturatore e l'ISO sono di gran lunga i metodi principali attraverso i quali si controlla l'aspetto del prodotto finale, e diventa effettivamente un atto di bilanciamento tra la limitazione del mosso / rumore dell'immagine e l'acquisizione del soggetto come desiderato. Il controllo aggiunto di avere tali impostazioni, tuttavia, è assolutamente prezioso in una serie di situazioni.

Bilanciamento del bianco

Il bilanciamento del bianco è un processo in cui una fotocamera tenterà di rilevare il tipo di luce bianca ampiamente visibile in diversi ambienti. Questo è in genere utilizzato per tenere conto di diverse fonti di luce (fluorescente, incandescente, ecc.), Nonché di diversi tipi di tempo e orari del giorno (coperto, soleggiato, tramonto, ecc.). Il bilanciamento del bianco si concentra generalmente sulla raccolta della giusta temperatura della luce bianca in una scena, che va dal freddo (blu) al caldo (arancione o dorato).

Questa è un'impostazione che spesso è meglio lasciare sulle impostazioni automatiche, a meno che il mirino non suggerisca che il bilanciamento automatico del bianco è ovviamente sbagliato. Da notare che le immagini RAW dovranno essere bilanciate manualmente in bianco durante la post-elaborazione, poiché le riprese RAW non modificheranno il bilanciamento del bianco nella fotocamera.

Messa a fuoco manuale

L'autofocus tende a vacillare o diventare più nervoso con gli oggetti vicini.

La messa a fuoco manuale ha un valore inestimabile per scatti come questo e per qualsiasi cosa che si avvicini generalmente alla fotografia macro (molto vicina).

I controlli manuali della messa a fuoco sono un'aggiunta più recente e molto apprezzata alla suite di controllo dei fotografi manuali di smartphone. OnePlus è dotato di un dispositivo di scorrimento circolare semplice e intuitivo che può essere utilizzato per impostare manualmente la messa a fuoco al posto del più rapido e imperfetto autofocus, qualcosa che è spesso esagerato quando si tenta di scattare foto di soggetti vicini.

Una meravigliosa funzionalità dell'app della fotocamera OnePlus, tuttavia, è la possibilità di selezionare l'alternativa automatica per una delle quattro impostazioni che è possibile controllare, inclusa la messa a fuoco. La messa a fuoco manuale in genere non è necessaria, poiché i moderni metodi di messa a fuoco automatica sono in genere estremamente capaci e raramente vacillano.

Esposizione manuale

Anche se non ho foto di esempio da utilizzare con il mio OnePlus 3T, l'esposizione manuale è un piccolo supplemento alle impostazioni ISO e della velocità dell'otturatore ed è una delle impostazioni manuali più rare che si possano trovare nelle applicazioni per fotocamere per smartphone. Se una combinazione di velocità dell'otturatore e ISO produce un'immagine insoddisfacente, l'esposizione manuale viene spesso offerta come un modo per modificare la luminosità di un'immagine nella fotocamera. Può essere facilmente sostituito semplicemente modificando la luminosità dopo aver scattato la foto, ma a volte può essere più efficiente ottenere l'immagine giusta la prima volta.


App fotocamera manuali

Mentre le modalità automatiche nelle moderne fotocamere e app per fotocamere sono diventate sempre più versatili e intelligenti, sono spesso simili all'utilizzo di un martello per uccidere una mosca. Anche se le impostazioni manuali vengono adottate solo durante le riprese in JPEG, le immagini risultanti saranno spesso molto più nitide e sotto controllo rispetto alle versioni automatiche della stessa scena. C'è anche qualcosa di decisamente soddisfacente nel comprendere le diverse funzionalità offerte dalle fotocamere manuali e nell'applicazione di tali conoscenze per la produzione di splendide immagini. Si potrebbe scavare molto a fondo nell'esplorazione della fotografia omogenea prodotta dalle moderne macchine fotografiche automatiche, ma questa è una tana del coniglio in cui non ci immergeremo oggi.

Naturalmente, la fotografia manuale è semplicemente un altro strumento per il fotografo e non è intesa come una / o una scelta per gli utenti. Le modalità automatiche semplicemente non possono sempre far fronte al vasto numero di situazioni e gusti individuali che dovranno affrontare e costretti a conformarsi. Scattare manualmente può semplicemente offrire a un utente esperto un metodo più fluido e meno instabile per produrre costantemente splendide fotografie, qualcosa che chiunque abbia affrontato le modalità della fotocamera automatica estremamente testarda può probabilmente simpatizzare.

Sfortunatamente, mentre molti produttori supportano la fotografia manuale nei loro software stock, ce ne sono ancora molti che non lo fanno . Qualunque sia il motivo, ci sono alcuni casi in cui gli utenti dei dispositivi evitati saranno in grado di scaricare app per fotocamere Android che offriranno controlli manuali. A causa della natura del software e del funzionamento delle telecamere, tuttavia, alcuni dispositivi semplicemente non disporranno del supporto API o kernel necessario per controllare manualmente le telecamere dei dispositivi.

Tuttavia, consiglierò comunque una manciata di app manuali per l'abilitazione della fotografia disponibili tramite Google Play Store. Il mio preferito personale, che ho usato frequentemente prima di acquistare OnePlus 3T, è Manual Camera . Questa applicazione è minimamente progettata, ma comunque piuttosto bella e funzionale, e costa solo $ 3 . Camera FV-5 è un'altra opzione a pagamento altamente valutata e funzionale a $ 4. Per quanto riguarda le app per fotocamere gratuite con impostazioni manuali, consiglierei Open Camera o Adobe Photoshop Lightroom, che offrono entrambe le alternative di fotocamera compatibili e senza pubblicità alla tua app predefinita.

Camera FV-5

Apri fotocamera

Fotocamera manuale

Adobe Lightroom

Indipendentemente dall'applicazione utilizzata, imparare a utilizzare le impostazioni manuali della fotocamera è un modo sia per comprendere meglio la fotografia sia anche per migliorare potenzialmente le tue foto. Come sempre, il metodo migliore per apprendere queste abilità legate alla fotografia è semplicemente andare e scattare alcune foto sfidando te stesso a fare uso delle impostazioni manuali che hai a tua disposizione. All'inizio potresti riscontrare passi falsi e alcune brutte immagini, ma sviluppare una comprensione intuitiva della fotografia manuale è un processo ragionevolmente veloce e non dovrebbe richiedere più di una sana dose di frustrazione.


Hai scattato delle foto di cui sei particolarmente orgoglioso? Condividi il tuo lavoro nei commenti per avere la possibilità di metterlo in evidenza in un prossimo articolo che illustra la fotografia dei lettori!