Samsung presenta Exynos 9810: core CPU personalizzati di terza generazione e GPU Mali-G72MP18

A novembre, Samsung ha stuzzicato l'annuncio dell'Exynos 9810, che era stato selezionato per il CES 2018 Innovation Awards. A quel tempo, i dettagli sul nuovo sistema su chip erano scarsi. Qualche giorno fa, Samsung ha confermato via Twitter che avrebbe presentato ufficialmente il prossimo SoC Exynos il 4 gennaio, e ora ha pubblicato i dettagli del suo nuovo chip.


Sullo sfondo : sin dal Galaxy S, Samsung ha usato i SoC Exynos nei suoi telefoni di punta. In particolare, il Galaxy S presentava un SoC Exynos 3110 single-core, seguito da Exynos 4210 dual-core e Exynos 4412 quad-core rispettivamente nel Galaxy S II e Galaxy S III. Nel 2013, tuttavia, Samsung ha utilizzato una strategia diversa. Ha adottato la grande tecnologia ARM.LITTLE con Exynos 5410, che aveva quattro core ARM Cortex-A15 e quattro core ARM Cortex-A7.

L'Exynos 5410 è stato retrocesso nelle versioni 3G del Galaxy S4, il che significa che è stato sostituito dal chip Snapdragon 600 di Qualcomm in Occidente. Com'era presto per big.LITTLE, Exynos 5410 era afflitto da problemi, tra cui un'interconnessione coerente (CCI) non funzionante e l'impossibilità di utilizzare tutti e otto i core contemporaneamente a causa dell'uso della migrazione dei cluster (anziché eterogenea multi-processing). Fu presto sostituito dall'Exynos 5420, ma ci volle l'uscita dell'Exynos 5422 nel Galaxy S5 per consentire l'uso simultaneo di tutti e otto i core grazie a HMP.

Da allora, i chipset Exynos sono costantemente maturati. Il 2015 è stato un anno notevole, quando Samsung ha saltato lo Snapdragon 810 a favore dell'utilizzo del core oculare Exynos 7420 (4x core Cortex-A57 e 4x core Cortex-A53) per tutti i mercati, compresi gli Stati Uniti. Exynos 7420 è stato anche il primo SoC mobile ad essere prodotto con un processo FinFET a 14 nm, offrendo un vantaggio competitivo rispetto ai suoi concorrenti nel mondo Android.

Nel 2016, Samsung è passata ai core personalizzati con Exynos 8890. Il SoC aveva quattro core personalizzati Exynos M1 ad alte prestazioni combinati con quattro core di efficienza Cortex-A53, abbinati alla GPU Mali-T880MP12. Le prestazioni del core personalizzato Exynos M1 erano all'incirca alla pari con Cortex-A72 di ARM.

Samsung ha continuato a utilizzare core personalizzati con Exynos 8895 dell'anno scorso. Exynos 8895 aveva core Exynos M2 di seconda generazione insieme a core Cortex-A53, con una GPU Mali-G71MP20 più ampia. Le prestazioni single-core di Exynos M2 erano all'incirca allo stesso livello di ARM Cortex-A73 e Kryo 280 semi-personalizzato di Qualcomm (che era basato su A73).


Exynos 9810: giovedì, Samsung ha presentato Exynos 9810, il suo secondo chip della serie Exynos 9. Exynos 9810 è basato sul processo FinFET 10nm di seconda generazione Samsung (10nm Low Power Plus) e ha core CPU personalizzati di terza generazione.

Per essere precisi, Exynos 9810 ha quattro core personalizzati ad alte prestazioni con clock fino a 2, 9 GHz e quattro core ARM Cortex-A55 con clock a 1, 9 GHz. Utilizza anche la tecnologia DynamIQ di ARM, che è stata annunciata lo scorso anno come un miglioramento di big.LITTLE.

In parole povere, l'aggiornamento della CPU qui è importante. Samsung afferma che il chip ha un'architettura con una pipeline più ampia e una memoria cache migliorata, che aumenta le sue prestazioni single-core due volte rispetto al suo predecessore . Secondo la società, le prestazioni multi-core sono migliorate di circa il 40 percento rispetto al suo predecessore. Si dice anche che il SoC abiliti il ​​"multitasking senza soluzione di continuità" con tempi di caricamento e transizione più rapidi tra le app.

La duplice richiesta di miglioramento delle prestazioni single-core è interessante, in quanto è uno dei maggiori salti di prestazioni tra le generazioni di SoC Samsung. Se funziona in pratica, Exynos 9810 potrebbe avere un vantaggio rispetto alla concorrenza (e colmare ulteriormente il divario di prestazioni tra dispositivi Apple e Android), ma è difficile determinare nulla in questa fase senza accesso ai dati di riferimento.

Passando alla GPU, Exynos 9810 ha la GPU Mali-G72MP18, anche se le sue velocità di clock non sono state rese note. Vale la pena notare che il numero di core della GPU è diminuito rispetto al Mali-G71MP20 di Exynos 8895, ma le prestazioni dovrebbero comunque essere più veloci nel complesso. L'Heimdall Mali-G72 di ARM è anche presente sul SoC Kirin 970, sebbene quel chipset opta per una configurazione a 12 core. Sebbene non conosciamo le velocità di clock dell'implementazione di Samsung, in genere vediamo i risultati della GPU Mali della società costantemente superiori a quelli trovati nei chipset Kirin, che hanno tradizionalmente un numero di core inferiore (sebbene frequenze per core più alte).

Il nuovissimo SoC di Samsung ha anche un nuovo modem. Exynos 8895 presentava il primo modem Gigabit LTE al mondo e Exynos 9810 ha un primo modem LTE Gigabit da 1, 2 Gbps, con downlink LTE Cat 18 1, 2 Gbps e uplink LTE Cat 18 200 Mbps. Supporta fino a 6 aggregazioni carrier (6CA), che si dice per consentire trasferimenti di dati più stabili a velocità più elevate. Supporta schemi 4 × 4 MIMO (Multiple-Input, Multiple-Output) e 256-QAM e utilizza anche un accesso assistito con licenza (eLAA). Secondo Samsung, le nuove tecnologie semplificano la trasmissione o lo streaming di video con una risoluzione fino a UHD o persino i video a 360 gradi.

Exynos 9810 ha un'elaborazione delle immagini dedicata e un codec multi-formato (MFC) aggiornato. Si dice che abbia un'elaborazione dell'immagine e dell'immagine più veloce e più efficiente dal punto di vista energetico, che consente una stabilizzazione avanzata di foto e video fino alla risoluzione UHD. Consentirà inoltre la fotografia sfocata in tempo reale a una risoluzione più elevata e foto più luminose in condizioni di scarsa luminosità con rumore ridotto e sfocatura di movimento. Supporta fino a 24 MP posteriori e 24 MP frontali e doppie 16 MP + 16 MP.

L'MFC aggiornato può registrare e riprodurre video fino a una risoluzione UHD a 120 FPS (anche se è improbabile che vedremo questo offerto nel prossimo Galaxy S9 a causa di una disparità con le capacità dello Snapdragon 845). Supporta anche i codec HEVC e VP9, ​​che consente all'MFC di eseguire il rendering di 1024 toni diversi per ciascun colore primario (rosso, verde e blu). Ciò significa che è possibile eseguire il rendering di 1, 07 miliardi di colori o 64 volte il precedente formato colore a 8 bit 16, 7 milioni.

Infine, si dice che Exynos 9810 migliori l'apprendimento profondo basato sulla rete neurale. Secondo Samsung, introduce funzionalità sofisticate che consentono al processore di "riconoscere accuratamente le persone o gli oggetti nelle foto per una rapida ricerca o classificazione delle immagini, o attraverso il rilevamento della profondità, scansionando il volto di un utente in 3D per il rilevamento di volti ibridi". Il rilevamento di volti ibridi utilizza sia hardware che software per consentire filtri realistici di tracciamento dei volti e una maggiore sicurezza quando si utilizza lo sblocco dei volti. Il SoC ha anche un'unità di elaborazione della sicurezza separata per salvaguardare i dati personali vitali come il viso, l'iride e le informazioni sulle impronte digitali.

"Exynos 9 Series 9810 è il nostro processore mobile più innovativo di sempre, con la nostra CPU personalizzata di terza generazione, modem LTE gigabit ultrarapido e elaborazione delle immagini ottimizzata per l'apprendimento approfondito", ha affermato Ben Hur, vice presidente del marketing System LSI di Samsung Elettronica. "Exynos 9810 sarà un catalizzatore chiave per l'innovazione in piattaforme intelligenti come smartphone, personal computer e automotive per la prossima era dell'IA."

Samsung afferma che Exynos 9 Series 9810 è attualmente in produzione di massa. Sarà esposto al Consumer Electronics Show 2018 a Las Vegas, che si svolgerà dal 9 al 12 gennaio, e il suo SoC dovrebbe essere distribuito in varianti internazionali del Galaxy S9 e del Galaxy S9 +, che potrebbero essere annunciati il ​​prossimo mese.


Fonte 1: Samsung (comunicato stampa) Fonte 2: Samsung