Omni Notes: l'app Open Source Note

Sebbene ci siano già molte app per prendere appunti disponibili sul Google Play Store, e molte di loro fanno un ottimo lavoro nel prendere appunti, bisogna anche dire che ora ci sono pochissimi fattori per differenziarli. Sembra che i nomi più grandi là fuori come Evernote e Google Keep, stiano racchiudendo tutte le caratteristiche e le funzioni che si possono pensare, tranne una cosa: codice open source.

Non temere, tuttavia, poiché Senior Member arnesottolo ha sviluppato un'applicazione di note ricca di funzionalità che è anche open source, chiamata Omni Notes. A quale caratteristica o funzione ti saresti abituato nelle più note applicazioni di note, è probabile che le troverai anche in Omni Notes (con pochissime eccezioni per ora). Presentato con un aspetto bello e pulito di Holo, puoi aggiungere una varietà di allegati a note come immagini, video e posizioni; attivare promemoria per eventi; condividere la nota tramite intenti di condivisione supportati, bloccare e sbloccare le note; e altro ancora

Le note possono essere archiviate, ricercate con parole chiave, ordinate per titolo, data di creazione o data dell'ultima modifica e possono essere organizzate in batch. A partire da ora, non esiste supporto per la sincronizzazione e l'elenco di controllo, ma arnesottolo ha chiarito che la sincronizzazione del cloud e le liste di controllo sono le priorità principali.

Sebbene sia ancora nella fase beta, Omni Notes è un'app straordinariamente raffinata che funziona molto bene. Per l'utente medio, è un'app per le note molto adatta e anche gli appassionati di appunti possono trovarla un buon sostituto. Se desideri controllare Omni Notes, vai al thread dell'applicazione per ulteriori informazioni.