Nexus 6P Bootloop Fix è stato trovato, fa sì che il tuo telefono usi 4 core

Sei stato interessato dal Nexus 6P Bootloop of Death? Se sei uno dei pochi sfortunati con un Nexus 6P nascosto in qualche cassetto, sarai felice di sapere che è stata trovata una correzione che ti consentirà di riavviare completamente il tuo dispositivo.

Ciò è stato ottenuto disabilitando il grande cluster del SoC Snapdragon 810 del dispositivo, che consente quindi al dispositivo di raggiungere finalmente la sua schermata di blocco. Per far rivivere il tuo Nexus 6P, devi far lampeggiare i file modificati forniti da Member XCnathan32 (con l'aiuto di Senior Member rchtk) per far funzionare di nuovo la ROM e il recupero.


Contesto

Verso la fine del 2016, abbiamo visto una serie di rapporti da più utenti che affermavano che le loro unità Nexus 6P stavano entrando inspiegabilmente in bootloop casuali, un problema apparentemente separato dai primi arresti che hanno afflitto il telefono nello stesso momento. Questo era diverso e, sebbene la durata della batteria ridotta sia certamente negativa, i bootloops hanno essenzialmente trasformato lo smartphone in fermacarte.

Gli utenti che hanno affrontato questo problema sono rapidamente sprofondati nella disperazione in quanto non vi era alcun rimedio in vista. Nessuna quantità di cancellazione o re-flashing dei dati delle immagini di fabbrica sembrava risolvere il problema, indicando che il problema era legato all'hardware, probabilmente un problema nel SoC. Non sarebbe la prima volta che uno dei dispositivi di Google entra in devastanti stati di mattoni o bootloop: il Nexus 7 ha visto mattoni diffusi dopo aver ricevuto il suo OTA Lollipop originale e il Nexus 5X prodotto da LG ha subito lo stesso destino di molti telefoni LG con anche un bootloop relativo all'hardware.

Il problema del bootloop del Nexus 6P era stato confermato da un rappresentante di Google che suggeriva agli utenti di contattare il proprio luogo di acquisto per le opzioni di garanzia o riparazione. Gli utenti hanno tentato di ottenere una soluzione migliore da Google, raggiungendo l'avvio di una conversazione nel tracker del problema AOSP, e quindi abbiamo iniziato a sentir parlare di una potenziale causa intentata contro Google e Huawei sia per i problemi di arresto anticipato che di bootloop. Alla fine è stata intentata e quindi modificata una causa legale, con ricorrenti in più di dieci stati. Sebbene Google e Huawei siano stati chiaramente informati del problema, non li abbiamo ancora visti affrontare il problema oltre a sostituire i dispositivi Nexus 6p bootloop coperti da garanzia.


Nexus 6P Bootloop of Death, Bypassed

Il membro XCnathan32 ha pubblicato una guida e ha modificato i file che risolvono il problema del bootloop Nexus 6P. Le istruzioni sono piuttosto semplici e riguardano solo il flashing delle immagini modificate per boot.img e anche una build modificata di TWRP in modo da poter successivamente eseguire il flashing di altri file. Queste build sono state modificate per utilizzare solo il piccolo cluster del SoC Snapdragon 810, disabilitando efficacemente i core delle prestazioni A57 che apparentemente impediscono l'avvio del dispositivo. Anche se non speculeremo sul perché questo sia, ciò significa che incontrerai un notevole ritardo, anche se i piccoli core A53 sono anche più efficienti dal punto di vista energetico. È piuttosto un compromesso, ma è sicuramente meglio di niente.

Più utenti hanno riferito che le immagini modificate fornite nel post di apertura funzionano e consentono l'avvio del dispositivo e l'ho provato anch'io su un'unità di bootloop Nexus 6P per confermare. Sono stato in grado di far rivivere il Nexus 6P di mio fratello minore usando questo metodo, anche quando l'immagine di fabbrica di Google non funzionava. Ecco alcune istruzioni che puoi seguire se stai cercando di ripristinare il tuo dispositivo:

lezione

  1. Scarica gli ultimi binari ADB e Fastboot ed estraili in una cartella facilmente accessibile sul tuo computer.
  2. Scarica e installa il driver USB di Google se stai utilizzando Windows.
  3. Scarica N2G48B_4Cores.img e salvalo nella stessa directory in cui hai salvato i binari ADB e Fastboot.
    • Facoltativo: se desideri utilizzare il ripristino TWRP sul Nexus 6P fisso, dovrai utilizzare una versione modificata. Scarica twrp3_1_1_4Cores.img e salvalo nella directory in cui hai salvato i binari ADB e Fastboot.
    • Opzionale: Se vuoi velocizzare il tuo Nexus 6P fisso, puoi eseguire il flashing di una versione modificata del kernel Elemental X di flar2 dello sviluppatore riconosciuto. Scarica EX4_1_1_4Cores.zip e salvalo nella directory dei download.
  4. Collega il telefono al computer.
  5. Aprire un prompt dei comandi o un terminale nella stessa directory in cui sono stati salvati i file binari ADB e Fastboot. Su Windows, puoi farlo facilmente tenendo premuto MAIUSC e facendo clic con il tasto destro, quindi selezionando "apri il prompt dei comandi qui".

  6. Immettere il comando seguente: fastboot devices

  7. Se vedi il numero di serie del tuo dispositivo, sei pronto per andare avanti. In caso contrario, dovrai provare a reinstallare i driver.
  8. Importante : il bootloader del telefono DEVE essere sbloccato per poter visualizzare queste immagini modificate. Se il tuo bootloader è già sbloccato, salta i seguenti 2 passaggi.
  9. Avviare il processo per sbloccare il bootloader del telefono immettendo il comando seguente: fastboot flashing unlock

  10. Utilizzando i tasti volume e accensione, confermare che si desidera sbloccare il bootloader. QUESTO PULIRÀ TUTTO SULLA MEMORIZZAZIONE INTERNA DEL TUO TELEFONO. Ma è questo o si tratta di un mattone da più di cento dollari. La tua scelta!
  11. Ora inserisci il seguente comando per fastboot flash boot N2G48B_4Cores.img dell'immagine di avvio modificata: fastboot flash boot N2G48B_4Cores.img

    • Opzionale: Se si desidera eseguire il flashing di TWRP, immettere: fastboot flash recovery twrp3_1_1_4Cores.img

  12. Riavvia il telefono digitando: fastboot reboot

  13. Dopo alcuni minuti (potrebbe richiedere del tempo), dovresti vedere l'animazione di avvio del telefono e, infine, la schermata di blocco. Complimenti, hai salvato il tuo telefono!
  14. Opzionale: se si desidera migliorare le prestazioni e si è eseguito il flashing di TWRP, copiare il kernel Elemental X modificato nella memoria del telefono, avviare in TWRP e eseguire il flashing del kernel personalizzato. Puoi scegliere di overcloccare il piccolo cluster durante l'installazione per ottenere anche un po 'più di prestazioni dal tuo telefono.

XCnathan32 nota che root funziona eseguendo il flashing di SuperSU in TWRP. Ha anche offerto alcuni suggerimenti per ottenere più prestazioni dal tuo dispositivo, come disabilitare le animazioni o cambiare il regolatore della CPU in uno aggressivo. Mentre ha testato il file boot.img modificato su una ROM stock, anche altre ROM come PureNexus dovrebbero essere in grado di funzionare. Devi solo assicurarti di eseguire un kernel modificato per usare i quattro piccoli core.

Si tratta di uno sviluppo impressionante e i possessori di Nexus 6P sono ora in grado di ripristinare il loro eccellente dispositivo, anche se ci sono compromessi per questa soluzione. Dato che ci sono molti utenti che non sono stati in grado di far sostituire le proprie unità in garanzia, ora possono fare buon uso del telefono invece di farlo riposare in un angolo o in un cassetto.

Ti consigliamo anche di leggere per intero la discussione di seguito e di cercare nella discussione eventuali domande che potresti avere prima di pubblicarle. Ringrazia XCnathan32 e, se puoi, aiutalo a eseguire il debug del bootloop Nexus 6P mentre sta cercando un modo per far funzionare anche i core.


Scopri la correzione del bootloader nei nostri forum Nexus 6P!