Il Samsung Galaxy S III e il Galaxy Note II potrebbero succedere al leggendario HTC HD2

I siti Web orientati alla tecnologia tendono a concentrarsi solo sugli smartphone più recenti (e questo ci include), ma un gran numero di utenti sceglie di non aggiornare i propri dispositivi per un motivo o per l'altro. Forse per motivi finanziari, ci sono centinaia di migliaia di utenti che si attaccano a dispositivi più vecchi. ROM personalizzate come il defunto CyanogenMod hanno mantenuto in vita gli smartphone più vecchi per anni, ma arriva un momento in cui anche il supporto non ufficiale deve finire, almeno per la maggior parte dei dispositivi. Il leggendario HTC HD2 è stato lanciato nel 2009 con Windows Mobile 6.5 in un momento in cui Android 2.1 Eclair era l'ultima versione di Android, ma il dispositivo ha ricevuto porte di ogni versione di Android fino a Android 7.0 Nougat (per non parlare di più altri sistemi operativi. ) Ora, sembra che la torcia dell'HD2 passerà al Samsung Galaxy S III e al Samsung Galaxy Note II.


Le leggende non muoiono mai: come vivono il Samsung Galaxy S III e il Galaxy Note II

Il Samsung Galaxy S II e il Samsung Galaxy Note sono stati gli ultimi flagship del Samsung Galaxy a presentare il design rettangolare dell'azienda. A partire dal Samsung Galaxy S III a metà del 2012 e successivamente dal Samsung Galaxy Note II alla fine del 2012, Samsung ha rinnovato il linguaggio del design dello smartphone per incorporare i suoi bordi iconici ormai iconici. Tracce del design originale Samsung Galaxy S III sono presenti in tutti i dispositivi Samsung Galaxy S rilasciati dal 2013, e non è stato fino al Samsung Galaxy S8 che Samsung avrebbe cambiato radicalmente il linguaggio del design.

Da sinistra a destra: Samsung Galaxy S III, Galaxy S4, Galaxy S5, Galaxy S6 e Galaxy S7. I dispositivi non sono in scala.

Entrambi i dispositivi sono stati lanciati con Android 4.0 Ice Cream Sandwich, con aggiornamenti ufficiali che si estendono fino ad Android 4.3 Jellybean per Galaxy S III internazionale e Android 4.4 KitKat per LTE Galaxy S III e Galaxy Note II. Grazie a CyanogenMod (e ora LineageOS), i dispositivi hanno un percorso di aggiornamento non ufficiale ad Android 7.1 Nougat. Rispetto alle ridicole specifiche di alcuni moderni smartphone Android (8 GB di RAM su OnePlus 5T e Razer Phone rispetto a 1/2 GB di RAM rispettivamente sul Galaxy S III e sul Galaxy Note II internazionali), non sembra che questi due dispositivi dovrebbero essere in grado di eseguire versioni più moderne di Android.

Eppure lo fanno. Non sono solo in grado di avviare Android 7.1 Nougat, ma lo eseguono così bene che il Samsung Galaxy S III internazionale è il secondo dispositivo più popolare con LineageOS secondo la pagina delle statistiche ufficiali della ROM.

Statistiche di installazione attiva di LineageOS al 3 aprile. Il Samsung Galaxy S III internazionale è superato nell'utilizzo solo dal altrettanto leggendario OnePlus One.

Mentre le ultime iterazioni delle versioni del software Android e del sistema su chip hanno ridotto la popolarità delle ROM personalizzate sugli smartphone di punta, questi dispositivi più vecchi (e alcuni nuovi dispositivi di bilancio come Xiaomi Redmi Note 4) sono mantenuti in vita dalle ROM personalizzate. Salvo guasti hardware, molti di questi dispositivi potrebbero avere ancora anni di utilizzo perché, per i loro proprietari, funzionano ancora bene. (Avere una batteria rimovibile sicuramente aiuta anche per la longevità.) L'unica cosa che potrebbe convincere le decine di migliaia di utenti a mettere finalmente a riposo il loro vecchio dispositivo è se il supporto software non ufficiale termina per il prossimo futuro - qualcosa che è quasi una garanzia accadere mentre i manutentori dei dispositivi passano a pascoli più verdi.

Tuttavia, un recente sviluppo è stato portato alla nostra attenzione che ci aiuterà a preparare la vita prolungata di questi vecchi dispositivi di punta Samsung Galaxy. Secondo il membro senior forkbomb444, il manutentore ufficiale di LineageOS per Samsung Galaxy S III, Google Nexus 7 (2013) e Samsung Galaxy A7 (2017), la versione 4.17 del kernel Linux aggiungerà il supporto per Samsung Galaxy S III e Samsung Galaxy Note II .

Samsung Galaxy S III e Galaxy Note II: A Device Reborn

Una delle maggiori sfide per gli sviluppatori che desiderano aggiornare i dispositivi più vecchi è il mantenimento del kernel. Con il rilascio del nuovo sistema operativo Android, gli sviluppatori potrebbero dover apportare molte modifiche per garantire che gli HAL esistenti funzionino con l'ultimo Android Framework. Il problema è che, senza il supporto ufficiale del produttore, può essere un incubo mantenere aggiornate cose come la radio e i driver grafici. (Project Treble dovrebbe aiutare con questo processo consentendo l'aggiornamento di Android Framework senza richiedere modifiche agli HAL esistenti, ma questa nuova architettura è arrivata solo con il rilascio di Android 8.0 Oreo - 5 anni dopo il rilascio di Galaxy S III.)

Tuttavia, non è ancora possibile eseguire il porting delle ultime versioni di Android se si dispone del know-how e si è disposti a investire sangue, sudore e lacrime nell'iniziativa. Aiuta anche se gli altri danno il via allo sforzo. In questo caso, i test di Samsung su Tizen 3.0 su Galaxy S III hanno aiutato Exynos 4 Quad a diventare più adatto al kernel Linux. forkbomb444 afferma che il suo lavoro sull'audio e su alcuni hardware specifici del Galaxy Note II (touchscreen, display e altri componenti) sono a monte del kernel principale di Linux, il che significa che i due dispositivi “saranno in grado di avviare i kernel rilasciati da Google / kernel.org senza modifiche, il che rende molto più semplice tenere il passo con le versioni AOSP più recenti ", secondo forkbomb444. (forkbomb444 attribuisce anche a Replicant il retroingegnerizzazione del RIL, facilitando il supporto di versioni più recenti del kernel Linux senza impiegare un sacco di hack.)

Tutte e 4 le varianti Exynos di Galaxy S III / Galaxy Note II (i9300, i9305, n7100, t0lte) sono in grado di avviare un singolo set di software con kexec. Con un po 'di modifiche, forkbomb444 afferma che qualsiasi normale distribuzione GNU / Linux può essere installata sul dispositivo. Ora, non c'è alcun vantaggio particolare nel poter installare una distribuzione GNU / Linux sul tuo dispositivo. Tuttavia, nello spirito dell'HTC HD2, non si tratta di eseguire effettivamente il software, ma di dimostrare che è possibile.

Dimostrazione di una videocamera funzionante sul Galaxy S III con le modifiche a monte del kernel Linux

forkbomb444 afferma che sta ancora lavorando per ottenere il driver LED di notifica inviato a monte e che la versione 4.18 del kernel di Linux dovrebbe supportarlo insieme ai tasti hardware back e menu. Stima che le modifiche che ha già presentato dovrebbero arrivare nell'albero dei sorgenti del kernel Linux principale entro la prossima settimana. Per quanto riguarda il funzionamento di Android Oreo sui dispositivi, è ancora in fase di elaborazione . Android Oreo potrebbe anche funzionare meglio sui dispositivi rispetto a Android Nougat grazie alle ottimizzazioni di Android Go.

In sintesi, il supporto ufficiale per quasi tutti i componenti hardware critici nel kernel Linux aprirà la strada alle future versioni di Android e ad altri sistemi operativi basati su kernel Linux, da portare sui dispositivi. L'HTC HD2 è una leggenda nella comunità a causa della sua immortalità. Forse il Samsung Galaxy S III e il Samsung Galaxy Note II internazionali potrebbero unirsi al pantheon degli dei smartphone Android.