Gboard sta ottenendo un supporto di dettatura vocale sul dispositivo più veloce sui telefoni Pixel

Gboard è la soluzione di tastiera di prima parte per molti dispositivi Android. Molte funzionalità si basano su intelligenza artificiale, apprendimento automatico e reti neurali. Una di queste caratteristiche è la dettatura vocale, nota anche come sintesi vocale. Mentre parli con il tuo dispositivo, invia in modo sicuro la tua voce al cloud in cui viene elaborata, trasformata in testo e quindi rimandata al tuo dispositivo, disposta sullo schermo. Questo è il metodo tradizionale per elaborare i dati vocali da molto tempo ormai, ma Google lo sta cambiando.

Per supportare metodi di sicurezza più rispettosi della privacy e migliorati, Google sta portando l'elaborazione offline sul dispositivo per i telefoni Pixel. Ora, questo metodo ha numerosi vantaggi. Prima di tutto, non richiede una connessione a Internet. Il metodo precedente richiedeva dati WiFi o mobili per inviare e recuperare informazioni da e verso il cloud. Non fare affidamento su una connessione Internet per l'applicazione della tastiera è sicuramente un miglioramento. In secondo luogo, il metodo di elaborazione offline offre problemi di latenza ridotta e inaffidabilità.

Google lo spiega dandoci un'idea di come il software di riconoscimento vocale ha cercato i dati corretti sul cloud. Il "grafico di ricerca", che comprende modelli linguistici, acustici e pronuncia, aveva una dimensione apparentemente di 2 GB. Questo non è molto conveniente per le velocità di ricerca e poiché ora verrà ospitato sui nostri dispositivi, non molto comodo anche per l'archiviazione. Grazie a sofisticate tecnologie di compressione e decodifica, Google è riuscita a ridurre prima le dimensioni a 450 MB e infine a 80 MB.

Sapevamo già che questa funzione sarebbe arrivata su Gboard come l'abbiamo vista per la prima volta nell'ottobre del 2018. Ciò che non sapevamo, tuttavia, è che questa funzione è disponibile solo per i dispositivi Google Pixel. Ho la sensazione che prima o poi questa funzionalità verrà implementata su tutti i dispositivi Android, come fanno molte funzionalità esclusive di Google. È possibile abilitare la funzione dalle impostazioni di Gboard nella categoria "Digitazione vocale". Se non lo vedi, ti consigliamo di aggiornare Gboard alla versione più recente. L'elenco Play Store dell'applicazione è di seguito.


Fonte: Google AI Blog