Firefox per eliminare il supporto per Adobe Flash con l'aggiornamento v56

Molte persone hanno elogiato Android per il suo continuo supporto di Flash quando altri concorrenti si sono rifiutati di consentirlo sulla propria piattaforma. Tuttavia, recentemente abbiamo assistito a un passaggio al punto in cui persino Adobe afferma che stanno terminando il supporto per Flash nei prossimi tre anni. L'ultima beta di Firefox di Mozilla è stata rilasciata e sarà la prima versione principale a eliminare definitivamente il supporto per Flash. La versione stabile di questo aggiornamento è prevista per il rilascio entro la fine del mese.

Android da anni si sta lentamente allontanando da Flash da anni. Guardando indietro nel tempo fino al 2012, Android 4.1 è stata la prima versione principale a perdere il supporto ufficiale per il plug-in Flash. Da allora, spettava al singolo browser decidere se volerlo supportare o meno. Chrome ha già disabilitato il supporto automatico per esso su tutte le loro piattaforme e richiederà all'utente di abilitare l'autorizzazione per i singoli siti Web su cui desidera utilizzarlo.

Proprio come Adobe, Google sta completamente bloccando il supporto per Flash in Chrome (incluso questo metodo di opt-in) entro la fine del 2020. Per anni, i siti Web di Flash hanno consentito di offrire contenuti e funzionalità che molti non pensavano nemmeno fossero possibili su un sito Web . Tuttavia, poiché l'HTML si è evoluto, Flash sta diventando sempre meno un requisito ed è semplicemente un rischio per la sicurezza. Molti saranno tristi di vederlo andare mentre altri saranno felici di non doversi più preoccupare.

Firefox è l'ultimo browser Web popolare per spostarsi o allontanarsi da Flash e ciò sta accadendo con la versione 56. Questo aggiornamento è attualmente in versione beta, ma si prevede che raggiungerà il ramo stabile entro questo mese. È anche il primo aggiornamento a richiedere la versione Android 4.1 o successiva, quindi naturalmente ha senso che Mozilla stia abbandonando il supporto per una funzionalità che non è ufficialmente supportata.


Fonte: AndroidPolice