Come eseguire il downgrade di un'app su Android: non è necessario il root

A volte arriva un aggiornamento dell'app e desideri rimanere su una versione precedente. A volte non è così semplice come disinstallare la tua app corrente e installare di nuovo l'APK precedente, perché forse hai dei dati all'interno dell'app che vuoi conservare o è un'app di sistema e non vuoi disinstallarla completamente. Per fortuna grazie alle funzionalità di Android Debug Bridge (ADB), è possibile effettuare il downgrade di una versione dell'app senza richiedere root e conservare tutti i tuoi dati .

Un primo esempio potrebbe essere WhatsApp, che per utilizzare i temi Substratum di solito richiede un certo requisito di versione. Invece di dover disinstallare WhatsApp e passare nuovamente il problema di accedere al tuo account, puoi semplicemente utilizzare questo tutorial per eseguire nuovamente il downgrade, usando solo adb. Gli utenti root possono preferire utilizzare qualcosa come App Downgrader sul Play Store. Se desideri procedere, prendi innanzitutto ADB minimo e Fastboot o i binari ufficiali di Google contenenti adb.

Fai attenzione quando esegui il downgrade di un'app. Le applicazioni possono aggiornare i database e il downgrade può rendere questi file illeggibili dalla versione precedente dell'applicazione. In rari casi i database potrebbero rompersi del tutto se l'app nella versione precedente tenta di modificarli.


Come eseguire il downgrade di un'app su Android

Trova l'APK della versione dell'app a cui desideri eseguire il downgrade. Consiglio di cercarlo su Labs o APKMirror. Apri la cartella contenente gli strumenti adb, apri il prompt dei comandi e vai alla cartella contenente adb. Copia il tuo file apk che desideri effettuare il downgrade nella stessa cartella in cui hai anche il file adb.

Abilita il debug USB sul dispositivo immettendo Opzioni sviluppatore. Se non vedi Opzioni sviluppatore, vai su “Informazioni sul telefono” in Impostazioni e tocca “Costruisci numero” 7 volte fino a quando non appare un brindisi. Successivamente, premi il pulsante Indietro e dovresti vedere una sezione Opzioni sviluppatore. Controlla il debug USB qui e quindi collega il telefono al PC.

Quando sei pronto per eseguire il downgrade dell'app, esegui i seguenti comandi nella finestra dei comandi.

 adb push app.apk /sdcard/app.apk adb shell pm install -r -d /sdcard/app.apk 

Dove "app.apk" è il file apk scaricato e che si desidera eseguire il downgrade. Consenti al tuo telefono di eseguire il debug sul prompt sullo schermo, se è la prima volta che esegui adb su questo telefono. L'applicazione deve quindi essere declassata e i dati devono essere mantenuti intatti.


Spiegazione

Adb ha molto controllo sul tuo dispositivo a cui puoi accedere normalmente. In primo luogo stiamo spingendo il file nella nostra memoria interna. Quindi usiamo "pm" che chiama il gestore dei pacchetti sul tuo dispositivo e "install" ovviamente installa l'applicazione. I flag "-r" e "-d" significano rispettivamente "conservare i dati" e "downgrade". Ciò garantisce che il telefono non cancelli la cartella appartenente all'applicazione durante il downgrade.