Android P Beta portato su alcuni dispositivi abilitati per Snapdragon Project Treble

Project Treble è ancora uno sviluppo relativamente nuovo per Android. Dopotutto, è stato introdotto per la prima volta con Android Oreo e solo i dispositivi che si avviano con Android 8.0 e versioni successive devono essere immediatamente compatibili con Treble. Tuttavia, ha potenziato lo sviluppo di ROM personalizzate nei nostri forum in modi nuovi, inimmaginabili in precedenza: abbiamo visto un aumento di ROM personalizzate basate su AOSP come LineageOS, Resurrection Remix ed Pixel Experience che si fanno strada verso telefoni altrimenti scarsamente sviluppati come Dispositivi Huawei basati su Kirin, dispositivi Samsung basati su Exynos e persino dispositivi basati su MediaTek di marchi oscuri. Secondo Google, Project Treble è stato un grande fattore dietro ciò che ha reso possibile il rilascio di beta P Android su telefoni non Pixel come Xiaomi Mi Mix 2S e OnePlus 6.

Elenco di dispositivi Android P beta ufficialmente supportati

  • Telefono essenziale
  • Google Pixel
  • Google Pixel XL
  • Google Pixel 2
  • Google Pixel 2 XL
  • Nokia 6.1
  • Nokia 7
  • Nokia 7 Plus
  • Nokia 8 Sirocco
  • OnePlus 6
  • Oppo R15 Pro
  • Sony Xperia XZ2
  • Vivo X21UD
  • Vivo X21
  • Xiaomi Mi Mix 2S

Android P è attualmente alla sua quarta anteprima per sviluppatori (terza beta) e, come ogni anteprima per sviluppatori Android precedente, è chiusa fino alla versione finale. Ciò significa che gli sviluppatori non possono compilare build Android 9.0 per il tuo dispositivo, quindi dovrai attendere che Google rilasci il codice sorgente ufficiale per il rilascio prima di poter godere di una ROM personalizzata basata su di esso. Ma la mancanza di codice sorgente non ha fermato lo sviluppatore riconosciuto erfanoabdi, che inizialmente guidava il pacchetto con la sua porta P Android non ufficiale per Motorola Moto Z, basata sull'implementazione non ufficiale di Project Treble di quel dispositivo. E grazie al suo lavoro, ora puoi installare e testare Android P su molti dispositivi compatibili con Project Treble basati su Qualcomm Snapdragon (entrambi ufficialmente supportati e non ufficialmente supportati).

Una porta non ufficiale Android P Beta per dispositivi abilitati per gli acuti di Project

Android P in esecuzione su una manciata di dispositivi, tra cui Mi 5, OnePlus 5 e Redmi 3S.

Chiamare questa immagine di sistema generica (GSI) sarebbe inaccurato in quanto questa porta funziona solo piuttosto bene su una manciata di dispositivi, tutti dispositivi Snapdragon. Va notato inoltre che questo non è stato compilato dal codice sorgente Android 9.0 effettivo e stabile. Piuttosto, questa porta è stata creata dall'immagine di sistema Android P Developer Preview 3 di Google Pixel XL, ma con un sacco di hack per renderla avviabile su altri dispositivi. Il tuo chilometraggio per farlo funzionare varierà notevolmente (si avvia in qualche modo sull'Exynos Samsung Galaxy S9, anche se è tutt'altro che stabile su quel dispositivo), ma dato che questo non è davvero un GSI, non aspettarti che funzioni bug- gratis sul tuo dispositivo abilitato Treble. Tieni a portata di mano alcuni backup se prevedi di installarlo. Se desideri una versione più stabile di Android 9.0 per il tuo dispositivo abilitato per Treble, attendi che Google rilasci il codice sorgente il mese prossimo in modo che i GSI appropriati possano essere compilati dalla fonte.

Al momento in cui scriviamo, abbiamo sentito la conferma che si avvia con vari gradi di successo sui seguenti dispositivi:

  • Lenovo P2 (kunato)
  • Lenovo Zuk Z2 Plus (z2_plus)
  • LG V30 (h930)
  • Motorola Moto G5 (cedric)
  • OnePlus 5 (cheeseburger)
  • OnePlus 5T (gnocco)
  • Samsung Galaxy S9 + (Exynos) (starlte2) - altamente instabile
  • Xiaomi Mi 5 (gemini)
  • Xiaomi Mi 6 (sagit)
  • Xiaomi Redmi 3s / 3x / Prime (terra)
  • Xiaomi Redmi 4 Prime (markw)
  • Xiaomi Redmi 4A (rolex)
  • Xiaomi Redmi 4x (santoni)
  • Xiaomi Redmi 5 Plus (vince)
  • Xiaomi Redmi Note 4 (mido)
  • Xiaomi Redmi Note 5 Pro (whyred)

La maggior parte dei dispositivi elencati qui, incluso Motorola Moto G5 e Xiaomi Redmi Note 4, richiedono l'installazione di una ROM con supporto non ufficiale Treble prima di passare a questa porta Android P beta. Questo è anche il caso di OnePlus 5 e OnePlus 5T che, nonostante abbia recentemente ricevuto il supporto ufficiale Treble con un aggiornamento OxygenOS, richiedono ancora l'implementazione non ufficiale di Mokee Treble. (Questo non vuol dire che l'implementazione ufficiale di OnePlus sia stata interrotta in quanto questa intera porta è in primo luogo un hack gigantesco.)

Porta P Android non ufficiale su OnePlus 5

Mentre alcuni dispositivi sembrano funzionare bene su questa versione non ufficiale, molti hanno funzionalità rotte o sono completamente rotti, sebbene l'unica funzionalità rotta a livello globale sia VoLTE. Alcuni dispositivi hanno anche alcuni requisiti rigorosi prima di eseguire il flashing della ROM. Ad esempio, è necessario decodificare OnePlus 5 o OnePlus 5T prima di installare questa versione non ufficiale di Android P beta. Ti consigliamo vivamente di dare al thread collegato sotto una lettura approfondita se sei interessato a installare questa P ROM Android sul tuo dispositivo.

Questa è un'impresa davvero straordinaria di sviluppo per far funzionare anche Android P su un dispositivo non supportato, figuriamoci multiplo. Una volta che i GSI Android P basati su sorgente inizieranno a essere disponibili il mese prossimo, aspettati di vedere ROM molto più stabili. Ma nel frattempo, se sei ansioso di provare Android P e il tuo dispositivo ha il supporto Project Treble ufficiale / non ufficiale, potresti anche provare questo "semi-GSI".

Android P beta non ufficiale per dispositivi abilitati per Project Treble